• :
  • :
Quotidiano del condominio
CONFAI: LETTERA A MINNITI SU CONDOMINIO, AMMINISTRATORI E RIQUALIFICAZIONE DELLE CITTÀ

CONFAI: LETTERA A MINNITI SU CONDOMINIO, AMMINISTRATORI E RIQUALIFICAZIONE DELLE CITTÀ

Il ruolo dell’amministratore condominiale nella salvaguardia e nella riqualificazione dell’area in cui sorge il condominio. È previsto dalla riforma del condominio. Ed è quanto rimarcato dal presidente Confai (Confederazione amministratori immobiliari) Luigi Ciannilli (nella foto), in una lettera indirizzata al ministro degli Interni Minniti, dopo una visita da parte di quest’ultimo a Ferrara, città dove ha sede l’associazione. Di seguito il testo del documento a firma Confai.

Sig. ministro,
con riferimento al suo recente provvedimento di incrementare la vigilanza delle forze dell’ordine per il recupero delle zone degradate della città, e alla sua recente visita a Ferrara, nella quale questo problema tocca ormai da decenni la zona GAD (quartieri: Giardino, Arianuova, Doro) sempre sottovalutata dalla locale amministrazione sino a raggiungere lo stato di invivibilità attuale, desideriamo evidenziarle quanto previsto dalla legge di riforma del condominio n. 220/2012, entrata in vigore il 13 giugno 2013, e alla cui stesura la nostra associazione - iscritta e riconosciuta al Mise, tra le “Associazioni e Professioni non organizzate” ai sensi della L. 4/2013 - ha collaborato, suggerendo l’inserimento del comma 6° all’art. 1135 ex codice civile, prendendo spunto proprio dalla situazione del GAD di Ferrara.
In tale legge, al comma e art citati, si legge testualmente: “L’assemblea (del condominio) può autorizzare l’amministratore a partecipare e collaborare a progetti, programmi e iniziative territoriali promossi dalle istituzioni locali o da soggetti privati qualificati, anche mediante opere di risanamento di parti comuni degli immobili nonché di demolizione, ricostruzione e messa in sicurezza statica, al fine di favorire il recupero del patrimonio edilizio esistente, la vivibilità urbana, la sicurezza e la sostenibilità ambientale della zona in cui il condominio è ubicato”.
Più e più volte, in questi anni trascorsi dall’entrata in vigore della legge, tale comma è stato rappresentato - essendo tra l’altro un avvocato - al sindaco di Ferrara, ad alcuni suoi assessori, della casa e deiservizi sociali, e ad altri soggetti istituzionali, come la Prefettura e la Questura. Indicando il percorso da seguire per una sua implementazione e sperimentazione operativa e coinvolgendo i soggetti di riferimento preposti nelle zone indicate, ovvero gli amministratori di condominio. Dato che in genera il degrad’ ha inizio quando si inizia col consentire e tollerare l’affittanza, o addirittura sub-affittanza in nero, di molti alloggi. 
Altro argomento che la citata Legge 220/2012 ha regolamentato, all’art. 1130 è la tenuta del “Registro di anagrafe condominiale”, riportante i dati aggiornati della proprietà e degli inquilini, grazie al quale è facilmente ricostruibile la situazione abitativa riguardante ogni stabile con minimo due proprietari (già soggetti all’obbligo di attribuzione di codice fiscale da parte dell’Agenzia delle Entrate del territorio e classificato come condominio minimo).
Ma, è noto, purtroppo, che le leggi nel nostro Paese è importante scriverle. La loro applicazione e controlli sulla loro osservanza avvengono prevalentemente, se non esclusivamente, al verificarsi di una violazione. 
E allora ecco che ogni giorno, nelle pagine della cronaca dei giornali e dei Tg, i problemi delle zone degradate, non solo a Ferrara, ma a Roma, a Milano a Napoli e in molte altre città, destano scalpore essendo ritenuti di difficile o impossibile soluzione, dopo che li si è lasciati maturare e incancrenire per poi classificarli come problemi di ordine pubblico. Ci rendiamo pertanto disponibili, se questa nostra proposta venisse condivisa, a dare quel contributo di indicazioni e collaborazione operativa per una sperimentazione di quanto previsto dalla legge di riforma del condominio.

Tutti gli articoli > Tutti gli articoli >

Il Quotidiano del Condominio
Confai: lettera a minniti su condominio, amministratori e riqualificazione delle cittÀ

Il Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Condominio

Giornale di informazione condominiale.

Inserisci il tuo commento

Titolo
Commento rilasciato da
Email
Commento
Valutazione

Autorizzo al trattamento dei dati personali secondo il Disposto di Legge 196/2003 per essere contattato e ricevere le informazioni da me richieste con la compilazione di questo modulo. Tutela della privacy

CAPTCHA Image
[ Cambia codice ]

Per poter inviare il messaggio inserisci qui il codice di sicurezza
Nome e Cognome
Email
Telefono
Paese
Messaggio

Autorizzo al trattamento dei dati personali secondo il Disposto di Legge 196/2003 per essere contattato e ricevere le informazioni da me richieste con la compilazione di questo modulo. Tutela della privacy

CAPTCHA Image
[ Cambia codice ]

Per poter inviare il messaggio inserisci qui il codice di sicurezza