Idrocentro (Liv. 1)
Energon (livello 1)
ENGIE (livello 1)
Officine Rasera (livello 1)
Condominio Italia Expo (livello 1)

appropriazione indebita

Amministratore condannato: spostava soldi dal conto condominiale al proprio

In quest’estratto della sentenza n. 4681/2019, la vicenda di un amministratore che distraeva fondi dal conto corrente condominiale per farli confluire sul suo conto personale. E le ragioni per cui la Cassazione ha confermato la condanna a suo carico... Leggi tutto

Quei documenti che scagionano l’amministratore dall’appropriazione indebita

Anche se in primo grado l’amministratore è contumace, in appello ha comunque il diritto di depositare i documenti che dimostrino le spese fatte in favore del condominio amministrato con i contributi incassati dai condòmini. Lo ribadisce la cassazione.... Leggi tutto

Amministratore di condominio: quando si concretizza l’appropriazione indebita

L’appropriazione indebita da parte dell'amministratore si concretizza non nel momento della revoca, bensì nel momento in cui volontariamente, negando la restituzione del bene, questi si comporta come se tale bene fosse di sua proprietà... Leggi tutto

L’amministratrice si appropria di 300mila euro e poi contesta la provvisionale

Un’altra sentenza, l’ennesima nelle ultime settimane, avente ad oggetto un caso di appropriazione indebita perpetrato da un amministratore ai danni dei condomini che gestiva. Nell'estratto, la decisione dei giudici della Corte di Cassazione... Leggi tutto

Amministratore di condominio: quando scatta l’appropriazione indebita

La cessazione dalla carica di amministratore di condominio determina il momento in cui si consuma il delitto di appropriazione indebita... Leggi tutto

Quando l’amministratore versa le quote condominiali sul conto personale

Appropriazione indebita per l'amministratore che incassa su un conto personale le quote versate dai condòmini. La Cassazione conferma: per difendersi servono soltanto documenti ex se idonei a fornire la prova di qualunque pagamento.... Leggi tutto

Amministratore in giudizio contro predecessore: sì all’azione civile

L'amministratore può esercitare nel giudizio penale l’azione civile per il risarcimento dei danni subiti dal condominio, senza neppure che sia necessario uno specifico mandato assembleare. Questo il principio di diritto richiamato dalla Corte di Cassazione... Leggi tutto

Appropriazione indebita in condominio: è perseguibile solo a querela

Se il condominio rimette la querela per appropriazione indebita a carico dell’amministratore che aveva prima sottratto e poi restituito i soldi condominiali, il reato si ritiene estinto, in quanto ad oggi, tale reato è divenuto perseguibile soltanto a querela... Leggi tutto

Condominio: se gli ammanchi sono riscontrati al passaggio di consegne

Con la sent. n. 24197/2018, la Cassazione si è espressa in merito all'ennesimo caso di un amministratore condannato per essersi impossessato per vie dirette e traverse, di somme versate dai condòmini sul conto corrente condominiale... Leggi tutto

Amministratore: niente attenuanti per l’appropriazione indebita

Con la sentenza 21011/2018, la Cassazione ha confermato la non applicabilità delle attenuanti ad un amministratore che si era appropriato indebitamente del denaro di 12 condomini da lui gestiti. Occhio, però, ai termini di prescrizione. ... Leggi tutto