.

appropriazione indebita

Amministratore di condominio intasca indebitamente 300mila euro

Le indagini hanno accertato che nel periodo tra il 2017 e il 2021 l'amministratore, che gestisce con la moglie oltre 150 condomini, si sarebbe illecitamente appropriato di denaro, drenato dai conti correnti dei condomini amministrati, per circa 324.000 euro... Leggi tutto

Rubare l’elettricità al condominio non è furto ma appropriazione indebita

La sottrazione di energia elettrica mediante allaccio abusivo al contatore del proprio condominio non integra il reato di furto, bensì la fattispecie di appropriazione indebita, dato che l’elettricità era - quota parte - anche di proprietà degli stessi condòmini... Leggi tutto

Contro l’amministratore accusato di appropriazione indebita, non una ma due pretese civili

Il caso di un amministratore di condominio - accusato (e condannato) per aver sottratto soldi dal conto corrente condominiale - nei confronti del quale il condominio ha esercitato due diverse pretese civili, entrambe ritenute legittime dalla Cassazione. Vediamo quali... Leggi tutto

Incameravano somme dai condòmini per lavori mai fatti: amministratori condannati

La Cassazione ha confermato la condanna per due amministratori condominiali, che inutilmente hanno invocato la prescrizione del reato. A loro carico gravava l’accusa di aver incamerato fondi dei condòmini per l’esecuzione di lavori edili poi mai realizzati... Leggi tutto

Non basta affermare di avere prelevato per spese condominiali: servono le prove

Ha ammesso l’impossessamento di somme sostenendo di averlo fatto per pagare spese del condominio, ma poi non ha fornito alcuna prova tangibile di tale affermazione. La Cassazione però ha confermato la condanna per appropriazione indebita ... Leggi tutto

Se le somme “residuate” non vengono corrisposte al nuovo amministratore

Configura il reato di appropriazione indebita il comportamento dell’amministratore condominiale che non corrisponda al suo successore le somme residuate all'esito delle spese sostenute. Lo conferma la cassazione con l’ordinanza 24116/2020... Leggi tutto

La consulenza d’ufficio per provare la “mala gestio” dell’amministratore

Confermata la condanna dell'amministratore ad un amministratore di condominio per aver utilizzato criteri personalizzati nella gestione contabile, pagato fornitori non identificati, e acquistato per sé e per il suo studio beni e servizi per oltre 200mila euro ... Leggi tutto

La “gestione contabile unica” di più condomini è appropriazione indebita

In materia di appropriazione indebita, l’illecito si consuma al momento della cessazione della carica. Inoltre, perché si integri il reato è sufficiente che l’amministratore, senza autorizzazione, faccia confluire i saldi dei singoli condomìni su un unico conto a lui intestato... Leggi tutto

La riconsegna dell’immobile alla fine della locazione: tra danni, modifiche arbitrarie e beni sottratti

È assai frequente che nel momento in cui il proprietario di un immobile rientri nella disponibilità di quest’ultimo al termine della locazione, riscontri danni o, addirittura, modifiche mai autorizzate. Come agire? Cosa prevede la legge? Risponde l'avv. Melone... Leggi tutto

“Confusione” tra i patrimoni di più condomini? È appropriazione indebita

A prescindere dall'utilizzo, commette appropriazione indebita aggravata l'amministratore di più condomini che, senza autorizzazione, fa confluire i saldi dei conti dei singoli condomini sul conto a lui intestato: ha violato il vincolo di destinazione del denaro... Leggi tutto