500 quesiti risolti 2019 (liv. 2)
That’s Mobility 2019 (Liv. 1)
Unicasa (Liv. 1)
Dossier 2019 (Liv. 1)
Italia Casa (Liv. 1)
Enel (Livello 1)
Condominio Italia Expo (livello 1)

Leggi e sentenze

Si può revocare anche l’amministratore di condominio in “prorogatio”

La revoca dell’amministratore di condominio in prorogatio è legittima, anche perché se non lo fosse, verrebbe meno la possibilità di qualsiasi controllo giudiziale sull'operato di questi. È questa a posizione assunta dalla Corte d’Appello di Bari (vedi estratto)... Leggi tutto

Cade nelle buche del cortile condominiale: nessun risarcimento

Una donna cade nel cortile condominiale, ma la Corte d’Appello prima, e la Cassazione poi, le negano il risarcimento per il danno subito in quanto le condizioni dei luoghi non erano tali da costituire una pericolosità intrinseca della cosa. La vicenda e ... Leggi tutto

Studio medico in condominio anche contro il divieto stabilito dal regolamento

Una condomina adibisce una stanza del proprio appartamento a studio per l’effettuazione saltuaria di visite mediche, a dispetto del regolamento contrattuale che vieta qualunque destinazione al di fuori di quella residenziale. La Cassazione le dà ragione... Leggi tutto

Locazione commerciale: risoluzione del contratto e pagamento di penali

Se il conduttore viene meno alle pattuizioni contenute nel contratto di locazione commerciale, il proprietario può ottenere la risoluzione del contratto e il pagamento di una penale, nei termini dell’accordo. L'analisi della sentenza è a cura di Confappi... Leggi tutto

Il proprietario non può entrare a suo piacimento in casa del comodatario

Anche se il contratto stipulato impone al comodatario di far liberamente e a qualunque ora accedere il proprietario all’appartamento che gli ha concesso in comodato, è legittimo l’esercizio, da parte del comodatario, dello jus excludendi... Leggi tutto

Condominio: lo scarico dei fumi può restare nel muro comune

Un muro divisorio comune a due edifici condominiali e lo scarico di una calderina di un bagno immesso nella canna fumaria. Questo l’oggetto del contendere tra due famiglie di condòmini, giunto fino in cassazione. Di seguito un estratto della sentenza ... Leggi tutto

Condotte fognarie in condominio: quando le distanze non valgono

Come rimarcato dalla Corte di Cassazione con l’ordinanza 17549 del 28 giugno 2019, di cui riportiamo un estratto, le condotte fognarie, semplificando, sono impianti da considerarsi indispensabili ai fini di una completa utilizzazione dell’immobile... Leggi tutto

Se l’amministratore di condominio intasca i contributi ma non paga nessuno

Mancato pagamento di oneri fiscali e contributi previdenziali, malgrado le somme ricevute dai condòmini. Questo il “peccato originale” che è costato a un amministratore di condominio la condanna per appropriazione indebita. L'estratto della sentenza... Leggi tutto

Appropriazione indebita dell’amministratore: quando si consuma il reato?

Il delitto di appropriazione indebita da parte dell’amministratore di condominio è reato istantaneo, che si consuma con la prima condotta appropriativa delle somme che non gli spettavano. Lo ha rimarcato la Corte di Cassazione con la sentenza 26599/2019... Leggi tutto

Condominio: quando l’accordo di negoziazione non è titolo esecutivo

L’accordo di negoziazione assistita concluso dal condominio con una controparte e trascritto in un atto di precetto non integra gli estremi del titolo esecutivo così come prescritto dall’art. 5 comma 2 del D.L. 132/2014 conv. L. 1627/2014. L'estratto della sentenza... Leggi tutto