Italia Casa (Liv. 1)
Enel (Livello 1)
Condominio Italia Expo (livello 1)

Leggi e sentenze

I pianerottoli? Sono del condominio anche se servono solo un alloggio

Negli edifici in condominio anche le parti poste concretamente a servizio soltanto di alcune porzioni dello stabile, in assenza di titolo contrario, devono presumersi comuni a tutti i condòmini. È questo il principio richiamato dalla Corte di Cassazione... Leggi tutto

Diffamazione: amministratore assolto per la mail inviata ai condòmini

Per condannare per diffamazione un amministratore di condominio non basta il fatto che abbia inviato a tutti i condòmini una mail con toni accesi nei confronti di un residente dello stabile. Cosa occorre, invece, lo spiega la Cassazione con la sent. n. ... Leggi tutto

Edifici abusivi, in quali casi è possibile evitare la demolizione?

Quali sono i casi in cui un edificio soggetto ad ordine di demolizione in quanto riconosciuto abusivo con sentenza penale passata in giudicato, può evitare la demolizione stessa? In quali circostanze il provvedimento può essere sospeso? Lo spiega la Cassazione... Leggi tutto

Dal sottotetto non si possono ricavare alloggi: la vendita in condominio è nulla

L'estratto dell'ordinanza n. 6994 dell'11 marzo 2019 della corte di cassazione relativa alla compravendita di un sottotetto condominiale non perfezionabile a causa di un errore dell'acquirente "essenziale" e "riconoscibile" ex art. 1428 c.c..... Leggi tutto

Condominio debitore: se il precetto è notificato all’amministratore “sbagliato”

Per la Corte di Cassazione, chi non è amministratore effettivo del condominio debitore, non può opporsi al precetto che gli è stato notificato soltanto per far presente l’assenza di tale qualifica, dato che, peraltro, la notifica in questione non può ritenersi idonea... Leggi tutto

Sottotetto: quando mancano i requisiti di condominialità

Senza titolo, accesso utile dal pianerottolo e adeguate condizioni di calpestabilità, il locale sottotetto va considerato pertinenza dell’appartamento all’ultimo piano il cui proprietario lo rivendica. Questa la decisione della Cassazione con ordinanza 7483/2019... Leggi tutto

Il “consiglio di condominio” non può deliberare al posto dell’assemblea

Come ribadisce la Cassazione, il consiglio di condominio ha unicamente funzioni consultive e di controllo, per cui le decisioni che assume sono vincolanti per tutti i condòmini - anche dissenzienti - solamente in quanto rimesse alla successiva approvazione... Leggi tutto

È appropriazione usare somme per ripianare i debiti di altri condomini

L’amministratore è colpevole di appropriazione indebita anche qualora utilizzi i soldi incassati dai residenti di uno stabile per ripianare i debiti di un altro condominio, sempre da lui gestito. È quanto confermato dalla Cassazione con l'ordinanza 9537/2019... Leggi tutto

Ici/Imu: gli eredi non devono pagare le sanzioni fiscali

Il principio richiamato dalla Cassazione, con l’ord. n. 6500/2019 (di cui riportiamo un estratto) ha accolto il ricorso degli eredi dell'uomo proprietario di un terreno che aveva impugnato due avvisi di accertamento ICI ed era poi deceduto nel corso del giudizio... Leggi tutto

Intasca i soldi degli inquilini invece di pagare il condominio: non è appropriazione indebita

Il locatore che intasca le somme degli inquilini ma non paga le spese condominiali non è passibile di condanna per appropriazione indebita in quanto tali somme, una volta consegnate al locatore, non possono ancora ritenersi di proprietà dei conduttori... Leggi tutto